Goldman Sachs

3,50% Inverse Floater in Dollari Statunitensi

Le nuove Obbligazioni Goldman Sachs 3,50% Inverse Floater in Dollari Statunitensi a 7 anni offrono agli investitori flussi cedolari annuali fissi pari a 3,50% per i primi due anni e flussi cedolari annuali variabili dal terzo anno fino a scadenza pari alla differenza tra 3,50% e il tasso swap USD a 10 anni**, con valore minimo pari a 1,00% e valore massimo pari a 3,50%. A scadenza è previsto il rimborso integrale del valore nominale nella valuta di denominazione.

È possibile acquistare le Obbligazioni sul Mercato Telematico delle Obbligazioni di Borsa Italiana S.p.A. (MOT, segmento EuroMOT) attraverso la propria banca di fiducia, online banking e piattaforma di trading online.

Dato che il pagamento delle cedole ed il rimborso del capitale avvengono in Dollari Statunitensi, il rendimento complessivo delle Obbligazioni espresso in Euro è esposto al rischio di cambio tra i Dollari Statunitensi e l’Euro. Nel caso di deprezzamento dei Dollari Statunitensi rispetto all’Euro, l’investimento potrebbe generare una perdita in Euro.

State per acquistare un prodotto che non è semplice e può essere di difficile comprensione.

  • ISIN

    XS2080969665

  • Strumento finanziario

    Obbligazione

  • Emittente

    Goldman Sachs Finance Corp International Ltd., Jersey

  • Garante

    The Goldman Sachs Group, Inc., Delaware

  • Rating Garante

    A3 (Moody's) / BBB+ (S&P) / A (Fitch)

  • Valuta di denominazione

    Dollari Statunitensi

  • Data di Emissione

    19/12/2019

  • Data di Scadenza

    19/12/2026

  • Ammontare di Emissione

    USD 95.000.000. L’Emittente si riserva il diritto di diminuire in ogni momento l’ammontare emesso cancellando il relativo ammontare di Obbligazioni che non risultassero ancora acquistate dagli investitori. Avviso di tale cancellazione delle Obbligazioni verrà dato sul sito di Borsa Italiana S.p.A. (www.borsaitaliana.it).

  • Valore Nominale

    2.000 USD

  • Cedole

    Cedole fisse annuali pari a 3,50% lordo (2,59% netto*) corrisposte alla fine del primo e del secondo anno dalla Data di Emissione. Cedole annuali variabili lorde pari alla differenza tra 3,50% e il tasso swap USD a 10 anni, con valore minimo 1,00% lordo (0,74% netto*) e valore massimo 3,50% lordo (2,59% netto*), corrisposte a partire dal 19 dicembre 2022 fino alla Data di Scadenza. Le cedole annuali variabili lorde sono legate alla differenza tra 3,50% e il tasso di riferimento (USD Swap 10 anni). In uno scenario in cui il tasso di riferimento assuma un valore superiore o uguale al 2,50%, la cedola annuale variabile lorda risulterà pari al suo valore minimo (ovvero 1,00% lordo, 0,74% netto*). Viceversa, in uno scenario in cui il tasso di riferimento assuma un valore inferiore o uguale allo 0,00%, la cedola annuale variabile lorda risulterà pari al suo valore massimo (ovvero 3,50% lordo, 2,59% netto*). Le cedole variabili sono inversamente proporzionali al tasso USD swap a 10 anni, pertanto l’investitore non beneficia di aumenti del tasso di riferimento, al contrario, aumenti del tasso comportano cedole inferiori. Il rendimento delle Obbligazioni dipenderà anche dal prezzo di acquisto e dal prezzo di vendita (se effettuata prima della scadenza) delle stesse sul mercato. Tali prezzi, dipendendo da vari fattori, tra i quali i tassi di interesse sul mercato, il merito creditizio dell’Emittente e del Garante e il livello di liquidità, potrebbero differire anche sensibilmente rispettivamente dal prezzo di emissione e dall’ammontare del rimborso.


  • Quotazione

    Borsa Italiana

POTENZIALI VANTAGGI

  • Cedole: gli investitori riceveranno cedole fisse annuali alla fine del primo e del secondo anno dalla Data di Emissione. Dal terzo anno fino alla Data di Scadenza, l’Emittente corrisponderà cedole annuali variabili lorde legate alla differenza tra 3,50% e il tasso di riferimento (USD Swap 10 anni) con valore minimo 1,00% p.a. In uno scenario in cui tale differenza assuma un valore inferiore al valore minimo, la cedola annuale variabile lorda risulterà pari a tale valore minimo (ovvero 1,00% lordo, 0,74% netto*).
  • Capitale a scadenza: gli investitori riceveranno a scadenza un ammontare pari al 100% del Valore Nominale delle Obbligazioni, fermo restando il rischio di credito dell’Emittente e del Garante e il rischio relativo alla valuta di denominazione.

POTENZIALI SVANTAGGI

  • Gli investitori sono esposti al rischio di credito dell’Emittente e del Garante. Nel caso in cui l’Emittente o il Garante non siano in grado di adempiere agli obblighi connessi alle Obbligazioni, gli investitori potrebbero perdere in parte o del tutto il capitale investito.
  • Cedole: Dal 19 dicembre 2022 e fino alla Data di Scadenza (inclusa), l’Emittente corrisponderà cedole annuali variabili lorde legate alla differenza tra 3,50% e il tasso di riferimento (tasso swap USD a 10 anni), con valore massimo 3,50%. In uno scenario in cui il tasso di riferimento assuma un valore inferiore o uguale allo 0,00%, la cedola annuale variabile lorda risulterà pari al suo valore massimo (ovvero 3,50% lordo, 2,59% netto*).
  • Gli investitori riceveranno il 100% del Valore Nominale solo nel caso in cui le Obbligazioni siano detenute fino a scadenza, fermo restando il rischio di credito dell’Emittente e del Garante. Inoltre, il prezzo di mercato delle Obbligazioni potrebbe variare nel tempo sulla base di vari fattori, tra i quali i tassi di interesse nel mercato, il merito creditizio dell’Emittente e del Garante e il livello di liquidità.
  • Dato che il pagamento delle cedole ed il rimborso del capitale avvengono in Dollari Statunitensi, il rendimento complessivo delle Obbligazioni espresso in Euro è esposto al rischio di cambio tra i Dollari Statunitensi e l’Euro. Nel caso di deprezzamento dei Dollari Statunitensi rispetto all’Euro, l’investimento potrebbe generare una perdita in Euro.

Prima dell’adesione leggere il prospetto di base redatto ai sensi dell’Articolo 5.4 della Direttiva Prospetti, approvato Luxembourg Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) in data 18 luglio 2019 e notificato ai sensi di legge alla CONSOB in data 19 luglio 2019 (il “Prospetto di Base”), unitamente a ogni supplemento al Prospetto di Base, ed in particolare considerare i fattori di rischio ivi contenuti; i final terms datati 19 dicembre 2019 relativi ai Certificati (le “Condizioni Definitive”) redatti ai sensi dell’Articolo 5.4 della Direttiva Prospetti; il documento contenente le informazioni chiave (KID) relative ai Certificati. Le Condizioni Definitive, il Prospetto di Base e il KID sono disponibili sul sito www.goldmansachs.it. L’approvazione del prospetto non deve essere intesa come un’approvazione dei titoli offerti.

Gli investitori sono esposti al rischio di credito dell’Emittente e del Garante. Nel caso in cui l’Emittente e il Garante non siano in grado di adempiere agli obblighi connessi alle Obbligazioni, gli investitori potrebbero perdere in parte o del tutto il capitale investito. Le cedole annuali variabili lorde sono legate alla differenza tra 3,50% e il tasso di riferimento (tasso swap USD a 10 anni), con valore minimo 1,00% e valore massimo 3,50%. In uno scenario in cui il tasso di riferimento assuma un valore superiore o uguale al 2,50%, la cedola annuale variabile lorda risulterà pari al suo valore minimo (ovvero 1,00% lordo, 0,74% netto*). Viceversa, in uno scenario in cui il tasso di riferimento assuma un valore inferiore o uguale allo 0,00%, la cedola annuale variabile lorda risulterà pari al suo valore massimo (ovvero 3,50% lordo, 2,59% netto*). Le cedole variabili sono inversamente proporzionali al tasso di riferimento, pertanto l’investitore non beneficia di aumenti del tasso USD swap 10 anni, al contrario, aumenti del tasso comportano cedole inferiori.

Il rendimento delle Obbligazioni dipenderà anche dal prezzo di acquisto e dal prezzo di vendita (se effettuata prima della scadenza) delle stesse sul mercato. Tali prezzi dipendendo da vari fattori, tra i quali i tassi di interesse sul mercato, il merito creditizio dell’Emittente e del Garante e il livello di liquidità, potrebbero pertanto differire anche sensibilmente rispettivamente dal prezzo di emissione e dall’ammontare di rimborso. Non vi è alcuna garanzia che si sviluppi un mercato secondario liquido.

Le Obbligazioni non sono destinate alla vendita negli Stati Uniti o a U.S. persons e la presente comunicazione non può essere distribuita negli Stati Uniti o a U.S. persons. Prima di investire, i potenziali investitori dovranno considerare l’adeguatezza al proprio profilo di investimento e, in caso necessario, consultare i propri consulenti fiscali, legali e finanziari nonché leggere attentamente i documenti per la quotazione.

Senza il nostro preventivo consenso scritto, nessuna parte di questo materiale può essere (i) copiata, fotocopiata o duplicata in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo o (ii) ridistribuita.

 

* L’imposta sostitutiva italiana applicabile alle Obbligazioni, e vigente al momento dell’emissione, è pari al 26%. L’ammontare di tale imposta potrebbe variare nel tempo.

** Per tasso swap USD a 10 anni si intende il tasso rappresentativo di un ipotetico scambio, tra un tasso fisso e un tasso variabile a breve termine (Libor 3 mesi), per una durata fissa di dieci anni, come calcolato da ICE Benchmark Administration Limited (IBA) e disponibile sulla pagina Reuters ICESWAP1.